Traduzioni per il Design e l’Arredamento: prima di tutto la cura nei dettagli

A nessuno succederà mai di dover tradurre le foto dei mobili, ma è altrettanto chiaro che le traduzioni settoriali per l’Arredamento esistono eccome e richiedono una professionalità specifica: interior design, showroom aziendali e cataloghi di mobilieri dimostrano che la parola scritta ha ancora un peso e un ruolo decisivo in questo comparto economico per nulla monotono ma anzi molto sfaccettato, al di là della semplice immagine.         Soprattutto nella scelta dei vocaboli, tradurre per il design è una questione di dettagli: questa particolarità spinge anche noi di Opitrad che offriamo traduzioni per l’arredamento a Milano a curare la comunicazione in modo particolare. Chi lavora nell’ambito del Design, infatti, non si trova semplicemente a richiedere la mera traduzione di brochure e cataloghi o tanto meno listini. Cerca anche qualcosa di più, cerca un dettaglio “emozionale”.

preventivo di traduzioni e interpretariato - Opitrad
PREVENTIVO DI TRADUZIONE GRATIS

La professionalità della traduzione per il pubblico degli arredatori

Tradurre per il design -Opitrad

Foto Opitrad

Noi traduttori specializzati nel settore dell’Arredamento abbiamo molte affinità con il linguaggio usato dagli esperti pubblicitari, una competenza che usiamo anche quando traduciamo documentazioni e descrizioni di progetti per l’Architettura e l’Edilizia Residenziale: queste non devono veicolare semplicemente dati e misure, scadenze e termini contrattuali, ma con sempre maggiore frequenza hanno il compito di trasmettere un modo di sentire che viene associato al concetto dell’abitare.

Cosa fa chi deve tradurre testi per il design in prospettiva export?

Un altro esempio tipico è la comunicazione relativa agli accessori per arredare le case, che deve restare omogenea in quanto deve essere tradotta verso varie lingue e trasmettere con chiarezza le istruzioni relative agli schemi di montaggio: tuttavia, quando si tratta di arredo di lusso e progettistica per interni, la necessità di una comunicazione emotiva torna a essere presente.

Questo tipo di approccio vale specialmente per le aziende italiane che si muovono in un contesto internazionale e per l’export del prodotto Made in Italy che hanno sempre più bisogno di tradurre in inglese testi accattivanti.