Traduzioni sottotitoli video: un caposaldo dei filmati istituzionali

Sempre più Agenzie di Traduzione devono oggi soddisfare la richiesta di tradurre un filmato con sottotitoli e didascalie per aziende che devono distribuire all’estero un prodotto o un servizio – spesso nel campo della della Moda e del Turismo, ma non solo – e che hanno scelto questa nuova forma di comunicazione digitale per affinare i propri obiettivi di marketing.

Sembra ovvio ma è meglio ribadirlo: in quel contesto specifico i cosiddetti corporate translator non dovrebbero mai fare il minimo affidamento sui software che effettuano la traduzione automatica dei sottotitoli, presenti sotto forma di file testuali dentro la cartella principale in cui il filmato stesso è contenuto. Questo perché chi intende le traduzioni di video con file sottotitolati (in formato testuale) allude soltanto al primo passaggio in un lento processo traduttivo, che invece sfocia molto spesso nella traduzione con adattamento linguistico di carattere pubblicitario proprio nelle parti testuali sottotitolate andando a coinvolgere professionalità specifiche.

 

PREVENTIVO DI TRADUZIONE GRATIS

Cose da sapere per commissionare buone Traduzioni di Sottotitoli dall’Inglese (e viceversa)

La “sottotitolazione” è un’arte. Adattare i Video Aziendali anche. Come prepararsi in anticipo per questo impegnativo (ma affascinante) lavoro? La traduzione di clip aziendali sottotitolate non richiede infatti lo stesso genere di professionalità che invece entra in gioco traducendo filmati con sottotitolature nella classica combinazione Inglese-Italiano, o viceversa. Ad esempio, se ci stiamo chiedendo come costruire un preventivo sulle traduzioni in ambito video dovremo considerare anche alcuni elementi che potranno essere utili a dialogare con la nostra agenzia di servizi linguistici:

  • La semplice sovraimpressione di titoletti nella parte bassa dello schermo         Traduzione sottotitoli video - Opitrad
  • La trascrizione delle parti parlate in documenti audio-video
  • Il doppiaggio o voiceover in lingua inglese
  • La più complessa sincronizzazione dei segmenti dialogati
  • La necessità di uno speakeraggio da parte di un professionista con voce espressiva

La clip e il video istituzionale sono due specializzazioni ben distinte.

Nel primo caso ci troviamo di fronte a un prodotto molto simile al classico filmato musicale: qui può essere talvolta lecito tradurre parola per parola, ammesso che non ci troviamo di fronte a giochi linguistici e false friends. In presenza di video aziendali, invece, è ormai molto diffusa l’abitudine di sottotitolare il cosiddetto showreel solo ogni tanto e con parole o brevi frasi a effetto di taglio spesso pubblicitario. Qui il lessico evocativo è ammesso o addirittura consigliato, dato che la specialità dei traduttori madrelingua esperti in tecniche di copywriting per filmati pubblicitari è proprio quella di adattare messaggi-chiave e payoff senza usare banali “calchi” e vocaboli di scarso impatto in prospettiva marketing.