Qualità & tradizione: come valutare le traduzioni per il settore dei vini in inglese

A volte sentiamo parlare di vini che sono “espressione del territorio”. Ma questo è un modo di dire tipicamente italiano, quindi non possiamo illuderci di inventare formule come “expression of the territory” e sperare che un cliente (o potenziale) percepisca lo stesso messaggio, all’estero.

Vediamo insieme come evitare alcune errate traduzioni per il settore dei vini in inglese, in modo da scegliere (e valutare) con più cognizione di causa i messaggi che volete veicolare anche in prospettiva export.

Il segreto è tenere presente il concetto-guida: in questo caso la qualità.

  1. Il vino è espressione del territorio? Se la vostra agenzia ha tradotto “X is an expression of Y territory” non siate subito entusiasti. Provate invece a suggerire “X captures the magic of Y” oppure “X is Y’s signature wine”. Il risultato sarà più diretto, più secco, più reale: senza quella “expression” che sa tanto di itanglese.
  2. Il vino esalta il territorio? Prendete la traduzione eseguita dalla vostra agenzia. Se c’è scritto qualcosa di simile a “X is an enhancement of the history of Y” prendetevi un po’ di tempo. E poi considerate che “X emphasizes Y’s heritage”. In questo caso, la costruzione con il verbo è più breve e d’impatto, mentre la nozione di “heritage” è già di per sé un condensato di eredità storica: non serve più nessuna “history of Y”.
  3. Il vino trasmette l’autenticità del territorio? Non ritenetevi soddisfatti se il vostre service di traduzioni ha proposto “X delivers the authenticity of Y”; voi provate a dire che “X is a genuine expression of Y’s unspoiled land” e poi leggete ad alta voce. Tutt’altro effetto.
traduzioni per il settore dei vini in inglese

Come migliorare le traduzioni per il settore dei vini in inglese? La risposta è “transcreation”

Quando vi troverete a commissionare delle traduzioni per il settore dei vini in inglese, quindi, il consiglio è di privilegiare quelle agenzie, quei service e quei traduttori che hanno più dimestichezza con la pratica della transcreation. Infatti a volte l’artificio di “girare la frase” può risultare vincente, soprattutto se dovete trasmettere concetti che implicano un adattamento culturale… e con l’Italia, terra di innumerevoli tradizioni e infinita qualità, succede praticamente sempre.

Annalisa Occhipinti

Traduzioni per il settore dei vini in inglese: come capire se sono ottimali ultima modifica: 2014-11-10T12:48:53+01:00 da Annalisa Occhipinti