Le traduzioni per il settore alimentare e dei salumi devono essere… speziate

Non smetto mai di pensare che per realizzare un buon lavoro di traduzione in campo alimentare sia necessario essere un po’ “speziati”. Questo vale certamente per i prodotti di derivazione suina. Infatti le migliori traduzioni per il settore alimentare e dei salumi sono sempre ricche di richiami ai sapori: quindi non sono mai insipide, ma anzi devono far venire voglia di provare il prodotto.
Questa semplice regola è confermata da un “tris” di esempi che appartengono al nostro progetto di traduzione più recente, nel campo alimentare. Alludo ovviamente al maxi-portale FoodInItaly, dedicato alla promozione delle nostre eccellenze nel settore gastronomico. Ecco qui di seguito 3 casi di traduzione “appetitosa”:

  • Porchetta di Ariccia IGP
    Abbiamo evidenziato la “praticità”: it is a perfect street food, used as a delicious sandwich filling (si presta anche per essere consumata fuori pasto, ad esempio come farcitura di un saporito panino)
  • Culatello di Zibello PDO
    Abbiamo puntato sull’abbinamento: a dry, yet not too aromatic sparkling wine (un vino frizzante secco non troppo aromatico)
  • Salame Cremona IGP
    Abbiamo suggerito che si può mangiare anche “fuori pasto”: can be eaten as a snack or cubed for aperitifs or main dishes (può essere consumato da solo come spuntino o secondo piatto, tagliato a dadini con gli aperitivi)
HAI BISOGNO DI TRADUZIONI NEL SETTORE ALIMENTARE? CONTATTACI SUBITO SENZA IMPEGNO!

Aspetti più “specialistici” nelle traduzioni per il settore alimentare e dei salumi

Fin qui abbiamo parlato delle caratteristiche più appetitose. Ma cosa succede quando il testo cita aspetti più “specialistici”, come ad esempio le provenienze e i tempi di lavorazione? Senza entrare troppo nel “tecnico”, vediamo qualche esempio tratto sempre dalle traduzioni che la nostra agenzia ha realizzato per FoodInItaly:

  • Come faccio a segnalare una razza?
    Posso usare la parola breed
    Pigs belong to the Landrace, Large White or Pietrain breeds (Esempio tratto riferito alla Porchetta di Ariccia IGP)
  • Come faccio a sottolineare una diversa fase di lavorazione?
    Posso usare il verbo to follow
    This is followed by seasoning with rosemary, garlic and finely ground or coarsely ground black pepper (Esempio tratto riferito alla Porchetta di Ariccia IGP)
  • Come faccio a sottolineare una diversa fase di lavorazione senza usa il verbo to follow?
    Posso iniziare la frase usando la parola once
    Once removed from the oven, it is cooled (Esempio tratto riferito alla Porchetta di Ariccia IGP)

Et voilà. Tanto per non cadere nella tentazione di credere che tutte le traduzioni per il settore alimentare si “riducono” al semplice tentativo di far venire la classica acquolina in bocca. A proposito: la prossima volta che vi dedicherete a una di queste, nella combinazione Italiano-Inglese, ricordatevi che potete rendere la tradizionale espressione to eat [X] anche con to enjoy [X]. Risulterete più… godibili 🙂

Tradurre il salame (e non solo) è molto divertente ultima modifica: 2015-05-04T21:35:46+02:00 da Annalisa Occhipinti