Siamo nel Padiglione Belgio!

Illustrazioni: Valentina Marchionne

Illustrazioni:                   Valentina Marchionne

Tradurre in Francese non è mai stato così dolce o forse dovremmo dire sucré : il nostro viaggio ad Expo2015 continua nel padiglione Belgio, dove sono molte le sorprese che ci accolgono.
Prima di tutto qui si parlano due lingue e i territori sono ben distinti: la parte vallona, dove si parla francese e la parte fiamminga dove si parla olandese. Strano che con questa varietà di lingue Opitrad si sia spesso trovata a tradurre testi da inglese a italiano per un cliente belga del retail.

Ti servono traduzioni in francese? Chiedici un preventivo!

Nella parte alta del padiglione i nostri occhi si illuminano e anche la nostra gola visto che qui troverete le famose praline appena preparate da un paio di  Maitre Chocolatier.

Ma la parte gastronomica serve solo a introdurre il vero tema del padiglione che è la sostenibilità: scendendo lungo il corridoio centrale si entra in un magico mondo tecnologico fatto di colture idroponiche, acquaponiche, di insetti e alghe.

Tradurre in francese

Qui ci sono i più sorprendenti ritrovati scientifici che ci permetteranno di garantire la sostenibilità in futuro grazie a nuove ricerche e applicazioni in ambito alimentare.
Insomma una visita veramente da non perdere e da assaporare fino in fondo con le traduzioni in quattro lingue: francese, fiammingo/olandese, italiano e inglese.

Tradurre in francese tra praline al cioccolato e colture idroponiche ultima modifica: 2015-06-10T15:45:48+02:00 da Annalisa Occhipinti